Balletto Notre-Dame de Paris
Balletto di Milano
Presidente e Direttore Artistico Carlo Pesta

Notre-Dame de Paris

Attesa in Italia e all’estero la nuova produzione del Balletto di Milano firmata dal coreografo francese Stephen Delattre

Il Balletto di Milano presenterà la nuova produzione Notre-Dame de Paris, firmata dal coreografo francese Stephen Delattre, al Teatro Lirico Giorgio Gaber di Milano, il 13 novembre 2022, alle ore 18.00.  Il balletto, tornerà a Milano nel mese di febbraio.

C’è grande attesa per la nuova produzione del Balletto di Milano Notre-Dame de Paris. Firmato dal coreografo francese Stephen Delattre, il balletto è ispirato al celebre romanzo di Victor Hugo che, nella Parigi del 1482, ha come protagonista Quasimodo, il campanaro gobbo della Cattedrale, perdutamente innamorato della zingara Esmeralda. Affascinato dalla bella gitana anche Frollo, arcidiacono della Cattedrale, personaggio che dà vita ad una serie di intrecci che mettono in luce dinamiche tipiche dei rapporti umani, dalla gelosia alla passione, le stesse che rendono ancora attuale il racconto scritto quasi due secoli fa.

Stephen Delattre rispetta fedelmente la storia di Esmeralda, offrendo inoltre numerosi spunti di riflessione su temi di grande attualità. Primo tra tutti di come l’aspetto esteriore e il modo in cui si appare sia oggetto di giudizio – e purtroppo pregiudizio – da parte della gente, ma anche dell’impossibilità di alcuni amori e, in alcuni casi, del potere della religione sulla società.

Lo score della versione per il Balletto di Milano è stato realizzato da Davidson Jaconello che ha saputo accostare con grande competenza musicale brani di compositori come Maurice Ravel, Gioachino Rossini, Giuseppe Verdi, Ludwig Minkus e altri. Di grande impatto sono anche le videoproiezioni scenografiche di René Zensen, nelle quali domina la celebre Cattedrale parigina e i costumi creati da Federico Veratti, già primo ballerino del Balletto di Milano, oggi costumista della Compagnia nonché stilista emergente del panorama nazionale.

Messi alla prova in uno stile per loro tutto nuovo, i danzatori del Balletto di Milano sono tutti ugualmente valorizzati da una coreografia brillante, ricca di passi e di port de bras immensi, la cui forza espressiva è anche nella massima cura del più piccolo dettaglio interpretativo: dalla potenza di uno sguardo, a quella di un gesto o di un respiro. Frollo è il personaggio principale. Austero e tormentato, è affidato ad Alberto Viggiano, danzatore proveniente dall’Accademia Teatro alla Scala da due anni con la Compagnia. Si alternerà con Etienne Poletti, tra le new entry di quest’anno, danzatore francese con esperienze su vari palcoscenici tra cui quello dell’Operá di Parigi. Mattia Imperatore, in alternanza con Emanuel Ippolito, è Quasimodo, in un ruolo altrettanto impegnativo che richiede forte immedesimazione nel personaggio. Esmeralda vedrà impegnate Gioia Pierini ed Alessia Sasso, Phoebus il principal del Balletto di Milano Alessandro Orlando e Davide Mercoledisanto, Fleur de Lys Martina Marina e Amanda Rose Hall.

Impegnati nei tanti ruoli di gargoyles, cittadini e soldati Paloma Bonnin, Annarita Maestri, Giusy Villarà, Luca Novello, Hiroki Inokuchi. Inoltre Carlotta De Mattei, Giulia Gasparini e Gianmario Giacomini.

Lo spettacolo sarà allestito al Teatro di Varese dove verrà rappresentata l’anteprima sabato 5 novembre alle ore 21.00

NOTRE-DAME DE PARIS

Balletto in due atti di Stephen Delattre liberamente ispirato al romanzo di Victor Hugo
Score musicale Davidson Jaconello
Videomaker per le scenografie René Zensen
Light design Stephen Delattre
Costumi Federico Veratti
Assistenti alla coreografia Ignacio Perez Blaco, Melanie Andre, Valerio Villa
Direttore di produzione Marco Pesta

In scena a

  • 13/11/22 – MILANO, Teatro Lirico Giorgio Gaber – ore 18.00
  • 15/11/22 – GENOVA, Politeama Genovese
  • 1/12/22 – GINEVRA (CH), Théâtre de Leman
  • 14/1/23 – CAGLI, Teatro Comunale
  • 15/1/23 – CATTOLICA, Teatro della Regina
  • Dal 3 al 5/2/23 – MILANO, Teatro Lirico Giorgio Gaber
  • Dall’8 al 12/2/23 – ROMA, Teatro Olimpico
  • 14/2/23 – LOVERE, Teatro Crystal
  • 18/2/23 – FERRARA, Teatro Nuovo
  • 24/2/23 – FIDENZA, Teatro Magnani
  • 25 e 26/2/23 – VERONA, Teatro Ristori
  • 1/3/23 – SALON de PROVENCE (FR), Théâtre Municipal Armand
  • 2/3/23 – SANARY SUR MERE (FR), Teatro Galli
  • 3/3/23 – MARSIGLIA (FR), Le Silo
  • 4/3/23 – ENSUES
  • 17/3/23 – LECCE, Teatro Apollo
  • 18 e 19/3/23 – BARI, Teatro Team
  • 23/3/23 – ASSISI, Teatro Lirick

Ambasciatore della danza italiana nel mondo, il BALLETTO DI MILANO diretto da Carlo Pesta è tra le Compagnie italiane più prestigiose. Riconosciuto e sostenuto da Ministero della Cultura, da Regione Lombardia da cui ha ottenuto anche il prestigioso Riconoscimento di Rilevanza Regionale e dal Comune di Milano, il Balletto di Milano svolge la propria attività nei maggiori teatri italiani e all’estero dove è presente in teatri ed istituzioni di primo piano. Il Balletto di Milano è in residenza al Teatro Lirico Giorgio Gaber e vanta un organico formato da danzatori diplomati presso le migliori Accademie internazionali e un ampio ed esclusivo repertorio che spazia dai grandi titoli classici rivisitati a produzioni esclusive

Stephen Delattre

È considerato un coreografo appassionato e innovativo che utilizza elementi della danza classica e moderna per sviluppare il proprio linguaggio del corpo. Francese, si è diplomato all’Ecole Nationale Supérieure de Danse, sotto la direzione di Roland Petit a Marsiglia. Come danzatore ha lavorato al Ballet International diretto da Rosella Hightower, Saarbrücken State Theatre, Braunschweig State Theatre, Opera di Stato di Hannover, Teatro Statale di Mainz dove si è stabilito e dato vita alla Delattre Dance Company per la quale ha creato numerosi lavori di successo. Ha inoltre creato numerose coreografie per teatri statali in Germania (Saarland State Theatre Saarbrücken, il State Theatre Braunschweig, l’Opera di Stato di Hannover, il Teatro cittadino di Augusta e il Teatro Hagen) e a livello internazionale per Kielce Dance Company in Polonia, il Modern Dance Theatre di Ankara, il Busan International Dance Festival in Corea, il National Center of Performing Arts di Pechino, il Modern Dance Festival in Portogallo, Ecole Nationale Supérieure de Danse di Marsiglia e Ecole Supériere de Dance di Cannes – Francia. È coreografo ospite in importanti istituzioni e ha creato brani per numerosi principal tra cui Rain in her dark eyes per l’étoile dell’Opéra di Parigi Marie-Agnès Gillot presentato al Teatro Bolshoi di Mosca per il 20° anniversario del Benois de la Danse (2012). Tra i premi “Best dance video”, festival internazionale di danza “Side-by-Side” di Düsseldorf; “Best Young Choreographer” 2008 Danceforyou-magazin; “Premio della Critica – International Choreography Competition”, Hannover 2010; I° premio “Dance first Choreography Competition” Svezia 2012. In Italia Delattre ha inoltre ricevuto il “Premio delle Eccellenze della Danza” per gli straordinari risultati nel campo della coreografia internazionale e, pochi mesi fa, è stato premiato dal governo francese con il titolo di “Chevalier de l’ordre des Arts et des Lettres” quale riconoscimento di alta onorificenza dal Ministro della Cultura per il suo lavoro negli ultimi anni.

Recentemente al Teatro dell’Opera di Berlino Delattre ha creato Face my Fears per le étoiles internazionali Polina Semionova e Dmitry Semionov. La prima mondiale di questa nuova piece ha avuto luogo al Teatro di Stato di Mainz il 29 maggio in occasione del Gala “10° Anniversario della Delattre Dance Company”.

www.ballettodimilano.com