Home Eventi Eventi I Riti della Settimana Santa a Cerignola (FG)
I Riti della Settimana Santa a Cerignola

I Riti della Settimana Santa a Cerignola (FG)

I Riti della Settimana Santa a Cerignola

Dal 8 al 17 Aprile 2022
Cerignola (FG)

I Riti della Settimana Santa a Cerignola

I Riti della Settimana Santa a Cerignola (FG) – Il Cristo Rosso (o Cireneo) è la figura principale della Settimana Santa a Cerignola, costituita principalmente di riti a carattere penitenziale. Il Cristo Rosso (detto anche Cireneo perché, nell’immaginario collettivo, è l’uomo che aiutò Gesù a portare la Croce, ovvero Simone di Cirene) è un uomo che partecipa alle processioni della Settimana Santa portando una pesante croce sulle spalle, indossando una tunica di colore rosso, una corona di spine e un cingolo di corda con rosario, procedendo a piedi scalzi. Il suo passo determina l’andamento di tutta la processione. Il suo volto è coperto da un cappuccio per nascondere la sua identità, che non verrà mai svelata. L’uomo che interpreta il Cristo Rosso è un uomo che, per grazia ricevuta o altro, fa voto – per tutta la vita – di vestire i panni del Cireneo, oppure un confratello delle varie congregazioni.

  • Venerdì precedente alla Domenica delle Palme: alla sera, dalla chiesa di S. Leonardo parte la processione di Maria Perdolente, per ricordare i sette Dolori di Maria. Viene portato in processione un simulacro della Madonna della Pietà composto da Maria sotto la croce. È presente un Cristo Rosso.
  • Lunedì, martedì santo: le congregazioni, dalla più recente alla più antica in termini di fondazione, si recano presso la cattedrale in divisa di penitenza, ovvero: camice bianco con cappuccio, cingolo in vita e piedi scalzi.
  • Mercoledì santo, al vespro: la Chiesa diocesana, ministri istituiti, congregazioni varie, pii sodalizi, si riuniscono nella cattedrale per la Messa Crismale con la benedizione dell’olio crismale e degli altri oli santi. Il rito solenne è officiato dal vescovo.
  • Giovedì santo: durante la messa in Coena Domini si assiste alla lavanda dei piedi dei discepoli, solitamente rappresentati da ragazzi che ricevono del pane a forma di ciambella che, una volta spezzettato, viene offerto in cambio di una regalia. Il pezzo di pane, considerato un amuleto, viene esposto sul balcone, sulla finestra o (durante i temporali estivi) all’esterno dell’abitazione degli agricoltori, per scongiurare le grandinate che altrimenti rovinerebbero il grano prima della mietitura. Dopo la messa, l’Eucaristia viene deposta nell’altare della reposizione, luogo in cui questo sacramento viene adorato. Gli altari, meglio noti come “Sepolcri”, sono visitati in numero di tre (le ore di agonia di Gesù), cinque (i giorni della sua morte, il numero delle sue piaghe e quello degli strumenti della sua crocifissione) o sette (il numero delle sue parole sulla croce). Durante il giovedì vengono inoltre “legate” le campane; un tempo la mattina del sabato, oggi a mezzanotte dello stesso giorno, tutte le campane della città vengono nuovamente sciolte a distesa.
  • Venerdì santo: tre processioni si snodano per le vie cittadine: la processione dei Misteri, della Desolata e di Gesù morto.
    • Processione dei Misteri: ha inizio dalle prime ore della mattinata partendo dalla chiesa dell’Addolorata, vengono portati in processione i simulacri settecenteschi dei Misteri Dolorosi (Gesù nel Getsemani, la flagellazione, Hecce Homo, Gesù che porta la croce, Gesù crocifisso) seguiti dalla Madonna Addolorata. La processione, curata dall’Arciconfraternita dell’Addolorata, è aperta da penitenti con piedi scalzi, tunica e cappuccio che portano la Croce del Calvario. Ci sono tre Cirenei e i portantini indossano una tunica rossa, senza cappuccio. Al rientro della processione, i tre Cirenei si inginocchiano prima di varcare il portale della chiesa, per ricordare le tre cadute di Gesù.
    • Processione della Desolata: parte alla sera dalla Chiesa Madre, a cura della Confraternita del SS. Sacramento. Viene portato in processione un simulacro della Pietà, raffigurante Maria che tiene in braccio il corpo esanime di suo Figlio; due angeli sorreggono la corona di spine e il cartello “INRI” mentre un angelo più grande consola la Vergine. Una croce con sudario domina la scena. I partecipanti alla processione hanno delle fiaccole che illuminano il percorso. In questa processione ci sono due Cirenei.
    • Processione di Gesù morto: esce dalla chiesa del Purgatorio, quasi a mezzanotte, a pochi minuti dal rientro della processione della Desolata. La processione è aperta da penitenti con piedi scalzi e cappuccio che portano la Croce del Calvario e curata dall’Arciconfraternita della Morte. Viene portato in processione il simulacro di Cristo morto, seguito dalla Madonna Addolorata, come in un funerale. Entrambi i simulacri sono preceduti da un Cireneo, portati da portantini che indossano una tunica e un cappuccio di colore violaceo, e seguito il simulacro di Cristo Morto dai Cavalieri del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Il simulacro di Cristo Morto è adagiato in una bara di vetro. Ci sono due bare: una scoperta, in vetro con decorazioni in legno di epoca settecentesca e una interamente in vetro, più recente. Entrambe le bare sono utilizzate ad anni alterni.
  • Sabato Santo: in mattinata dalla chiesa di Sant’Antonio esce la processione delle Donne al Sepolcro a cura della Confraternita della Pietà. In processione vengono portati i simulacri di, Maria di Magdala, Maria di Cleofa, San Giovanni e la Madonna della Pietà che si recano al Sepolcro. I simulacri sono portati da donne con mantello rosso ed eccezione della Madonna della pietà che viene portata da uomini in abito scuro. Alla processione vi partecipano penitenti e quattro Cirenei.

Tutte le processioni sono accompagnate dalla Banda che esegue suggestive e struggenti marce funebri.

  • Domenica di Resurrezione: nella cattedrale viene celebrato il solenne pontificale.

Vedi il programma dell’evento ->

Fonte: Cerignola – Wikipedia

Sito internet: Riti della Settimana Santa – Diocesi di Cerignola – Ascoli Satriano 

Facebook: I riti della Settimana Santa a Cerignola | Facebook

Data

Apr 08 - 17 2022
Evento Passato

Ora

19:00 - 13:30

Costo

€0

Maggiori informazioni

Continua a leggere

Regione

Puglia

Luogo

Cerignola
Foggia (FG)
Categoria

Organizzatore

Diocesi di Cerignola Ascoli Satriano
Telefono
+39 0885 421572
Sito web
http://cerignola.chiesacattolica.it/
QR Code